127 Hours

24/03/2011

Danny Boyle sta perdendo di smalto. Ha iniziato dopo il capolavoro 28 Days Later e l’ha confermato con l’osannato Slumdog Milionaire. Cosa c’è che non va, anche in questo film?

Cast tecnico e artistico ai massimi livelli, bisogna dire. Digrignamo i denti mentre James Franco tenta di tagliarsi quel nervo dentro al braccio e la fotografia di Dod Mantle ci fa sembrare la realtà banale.

Poi? Il resto del film? Comincia come un videoclip, con split screen, immagini velocizzate, Koyanisquatsi docet, vedute a volo d’aquila sul deserto, città tumultuose. Franco fa il piacione con delle ragazze, poi si pensa tanto gagliardo che corre a caso per il deserto. Cade nel canyon. Una roccia gli blocca la mano e non si muove più.

Qui finisce l’inizio, poi un’interminabile sequela di canzoncine pop, ancora altri split screen, ricordi simbolici, frasi emblematiche, intuizioni da videoclip in ogni frame, montaggio ritmico, qualche CGI che mima movimenti impossibili di mdp e… sì altro split screen. Poi a dividersi in due è il braccio di James Franco. Che rimane sotto il sasso. Franco parte in elicottero.

Non so, è cinema in un certo senso estremo. Estremo perchè la messa in scena prevede la stasi più totale e una forte unità di luogo. Sarà per rendere l’esperienza piacevole a ogni strato del pubblico che Boyle ci piazza dentro qualsiasi cosa gli venga in mente: allucinazioni, premonizioni, formiche. “No, vado avanti!” Grida James Franco alla fine. L’avrei denunciato per abuso di retorica!

Il film è sia bello che brutto. Decidete voi. Per me serve riflettere su cosa valga la pena raccontare e cosa debba rimanere legato ad altri tipi di esperienza mediale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: