Hereafter

27/03/2011

E’ un dramma a tratti sentimentale di storie che si intrecciano e incredulità nei confronti dei “diversi”. L’inizio è spettacolare, poi cominciamo a seguire l’intreccio e ci chiediamo perchè tarda a decollare.

Non decolla.

Nonostante il forte impatto iniziale ci troviamo davanti a un film fatto di dialoghi e tempi lenti. Gli incontri vengono rimandati e tante scene si dilungano inutilmente in descrizioni didascaliche. Il timore che questo film non centri il bersaglio si concretizza quando, all’inizio dei titoli di coda, ci accorgiamo di esserci solo annoiati. Non capisco perchè creare delle premesse così drammatiche e cinematograficamente spettacolari per raccontare un storia piccola e personale. Se la drammaturgia si attarda su dettagli davvero secondari la regia di Eastwood non si pone nemmeno la domanda se ciò che viene filmato ha davvero una minima rilevanza nell’economia narrativa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: