Boris – Il Film

05/04/2011

Italia. Commedia.

Due parole che fanno rabbrividire molti. Evocano ironia legata al basso ventre e cinema di serie Z. I tempi della grande commedia italiana sono ricordi da cineteca, come se non ci fosse più nulla da mettere alla berlina, come se le cose, nel nostro paese, filassero lisce.

Boris ci ricorda tutti gli autori che hanno deciso di criticare lo status quo deridendolo, ribaltandolo attraverso gli strumenti retorici più affilati. L’umorismo è caustico, spesso grottesco, rimanda a una dimensione iperbolica di una realtà già di per sé tendente al parossismo: l’Italia di Zavattini, Rossellini e Monicelli piegata alle risate di beceri cinepanettoni. Ma Boris non cede e ci dimostra che un cinema migliore in Italia non può esistere se non dopo la sciacquatura in televisione e il conseso del pubblico del piccolo schermo. I risultati sono assolutamente brillanti, diversi come stile e ritmo a ciò che conosciamo di italiano. Peccato certi tagli che rendono alcuni momenti un po’ affrettati e senza il giusto peso, testimonianza che il cambio di media è traumatico e mai privo di spiacevoli conseguenze.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: