Stoker

13/07/2013

Opera dell’eminente visionario sudcoreano, la cui magniloquenza e maniera visiva supera e adombra la semplicità minimale del plot. Il risultato è un’esperienza tanto perfetta da risultare perfettamente asettica. Non ci troviamo davanti ad una trama potente quanto Oldboy, screenplay adattissimo a supportare il linguaggio barocco di Chan-wook; qui, invece, la sceneggiatura si muove attraverso sentieri ed emozioni di scala minore. Tutto è rarefatto, astratto, raccontato tramite brevi ellissi che muovono, in maniera sapientemente arrangiata, la comprensione dello spettatore. A soffocare è proprio la regia, mirata ad appesantire ogni sequenza di sovrabbondanti trovate visive che, nonostante la perfezione manierista, non collimano in una pellicola che vive nei perigliosi territori del silenzio e del non-detto.

E’ strano come un lavoro tanto curato, sul versante artistico e tecnico, possa risultare tanto insipido. Forse una direzione più scarna e meno protesa all’effetto avrebbe condotto in maniera più diretta lo spettatore al cuore della vicenda.

stoker2013trailerFF

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: